Pubblicato da: mida999 | novembre 13, 2009

Visioni del futuro : il turismo spaziale

Dopo che il successo del X-15,ottenuto attraverso lo sforzo congiunto della Nasa,la marina e l’aviazione statunitense dimostrò 40 anni orsono la fattibilità tecnologica del volo sub-orbitale ,lo “spazioplano” fu però ben presto accantonato nel suo processo di sviluppo.Negli anni 80 da questa esperienza l’agenzia spaziale americana prese spunto per la realizzazione del programma shuttle che ci ha accompagnato sino ad oggi dimostrandosi tra l’altro prezioso supporto logistico per il trasferimento in orbita dei moduli che assemblati hanno dato vita alla stazione spaziale.I recenti progressi nel settore dell’informatica e delle scienze dei materiali hanno permesso anche alle aziende private avvalendosi della consulenza di partners dal consolidato “know how” quali la Nasa,il dipartimento della Difesa e l’industria aerospaziale  di realizzare veicoli sub-orbitali ottimizzando il rapporto costi-efficacia.Questo nuovo scenario ha creato dunque le condizioni ideali per lo sfruttamento della suddetta tecnologia a fini commerciali aprendo di fatto l’era del turismo spaziale. Sono in cantiere già ambiziosi progetti che nei prossimi anni potrebbero diventare operativi.Particolarmente interessanti sono quelli della Virgin Galactic e della Galactic Suite.La Virgin Galactic,facente parte del Virgin Group del magnate Richard Branson si prefigge l’obbiettivo di rendere il volo privato spaziale accessibile a una vasta fascia di popolazione creando la prima linea di trasporto sub-orbitale al mondo.Dopo aver progettato e costruito il prototipo Space Ship One che è riuscito a raggiungere l’altitudine di 100 km.con il prossimo Space Ship Two in fase di realizzazione e lo “spazioporto” che sta vedendo la luce nel deserto del New Mexico pensa di poter entrare nella fase operativa entro pochi anni.Il progetto Galactic Suite presentato dalla società spagnola Galactic Suite Limited con sede a Barcellona vorrebbe invece creare attraverso l’assemblamento di moduli pressurizzati il primo albergo orbitante entro il 2012 anche se,a differenza del primo,lo sviluppo è da considerare ancora in fase embrionale.Altra industria che sta investendo in questo specifico settore è la Rocketplane Global Inc. fondata nel 2001 a Oklahoma City con l’intento di diventare forza trainante per il futuro del volo commerciale nello spazio.Risulta evidente che,prescindendo da tempi e date,il potenziale commerciale del volo  privato sub-orbitale è oltremodo significativo.Lo spazio è di certo il mistero più profondo e più attraente per gli esseri umani, perché fa nascere interrogativi sulle nostre origini e sul nostro futuro. È per questo che il turismo spaziale avrà uno sviluppo enorme nei prossimi anni.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: