Pubblicato da: mida999 | marzo 28, 2010

Nanorobots biologici controllati dal computer

In un periodo nel quale la nanotecnologia si sta affermando sempre più come scienza in grado di rivoluzionare il futuro creando nanorobots delle dimensioni di batteri da utilizzare in molteplici applicazioni,i ricercatori presso il laboratorio di nanorobotica della École Polytechnique di Montréal, in Canada, hanno deciso di approcciare in modo radicalmente diverso a questo ramo di ricerca, prendendo il controllo diretto di batteri vivi. Utilizzando un campo magnetico controllato dal computer, i ricercatori hanno trasformato i batteri in nanorobots biologici pronti a svolgere predeterminate operazioni.L’adozione di un tipo di microbo conosciuto come batterio “magnetotattico” ha consentito la realizzazione di questa metodologia applicativa.Questi microrganismi sono dotati di “bussole” interne e vengono attratti dai campi magnetici, manipolando i quali i ricercatori hanno ingannato i batteri generando un gigantesco sciame controllato dal computer.In futuro, l’obiettivo diventa quello  di utilizzare i batteri, come un sistema di propulsione per nanorobots di maggiori dimensioni in grado di veicolare farmaci, riparare un organo o assemblare nanostrutture più complesse. Nell’esperimento che potete osservare cliccando sull’immagine, i ricercatori riescono attraverso lo sciame batterico ad assemblare una piccola piramide mentre in un altro dirigono lo stesso attraverso il sangue di un topo come ipotetico veicolo di molecole chimiche.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: