Pubblicato da: mida999 | aprile 25, 2010

Il Solar Dynamics Observatory svela i segreti del Sole

L’Agenzia Spaziale Americana (NASA) ha diffuso le prime immagini riprese dal satellite SDO (Solar Dynamics Observatory). Lanciato l’ 11 febbraio 2010, il SDO è  il veicolo spaziale più avanzato mai progettato per studiare il sole ed il suo comportamento dinamico. La sonda  è in grado di produrre immagini dieci volte più nitide di una televisione ad alta definizione e dati scientifici più completi e veloci di qualsiasi veicolo spaziale per l’ osservazione solare della storia.Durante la sua missione quinquennale, esaminerà il campo magnetico e la fotosfera del sole con l’obiettivo di arrivare ad una migliore comprensione del ruolo che l’astro svolge nella chimica atmosferica ed il clima terrestre.Alcune delle immagini del satellite mostrano dettagli che non si erano mai notati prima, come il materiale che fuoriesce dalle macchie solari.Particolarmente impressionanti sono gli ingrandimenti di particolari zone del sole durante le attività eruttive che nella banda ultravioletta mostrano il materiale mentre si riversa nello spazio, in una gamma di diverse lunghezze d’onda rappresentate ognuna da un colore specifico.Queste immense nubi dirette verso la Terra possono causare enormi tempeste magnetiche interagendo con la magnetosfera del nostro pianeta e l’atmosfera superiore.Inviando 1,5 terabyte di dati sulla Terra ogni giorno,il SDO attraverso le strumentazioni installate a bordo quali l’ Helioseismic Magnetic Imager e l’ Atmospheric Imaging Assembly costruiti dalla Lockheed Martin Solar and Astrophysics Laboratory di Palo Alto in California e l’Extreme Ultraviolet Variability Experiment monitorerà e misurerà eventi come il vento solare,l’espulsione di massa coronale ed i brillamenti (flare) consentendo alla comunità scientifica di acquisire un’ingente quantità di nuovi dati scientifici per meglio comprendere natura e dinamiche  di questo corpo celeste fondamentale per la nostra esistenza.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: