Pubblicato da: mida999 | maggio 8, 2010

Trovata acqua su 24 Themis

Una ricerca pubblicata sull’ultimo numero della rivista scientifica Nature potrebbe riscrivere il libro sulla formazione del sistema solare e la natura degli asteroidi.La scoperta è il risultato di sei anni di osservazione dell’asteroide 24 Themis realizzata dall’astronomo Andrea Rivkin della Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory di Laurel nel Maryland in collaborazione con Joshua Emery, della University of Tennessee a Knoxville, utilizzando l’Infrared Telescope Facility della Nasa in sette occasioni diverse a partire dal 2002.Il telescopio  ha rilevato tracce di acqua ghiacciata e composti organici a base di carbonio sulla superficie dell’asteroide,uno dei più grandi della Fascia principale, regione del sistema solare compresa fra le orbite di Marte e Giove.”Si è sempre pensato di non poter trovare presenza d’acqua nella cintura di asteroidi” ha affermato Don Yeomans,direttore del NASA Near-Earth Object Program Office al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena in California.I risultati dello studio sono particolarmente sorprendenti perché si supponeva che 24  Themis, orbitando intorno al sole alla distanza di 479 milioni km., transitasse troppo vicino ad un’intensa fonte di calore per conservare tracce di acqua ghiacciata risalenti all’origine del sistema solare avvenuta 4,6 miliardi di anni fa.Questa scoperta lascia intendere dunque che alcuni asteroidi, oltre alle comete, potrebbero essere stati portatori d’acqua su una Terra primordiale in un giovane sistema solare.”In futuro la presenza d’acqua nella Fascia principale consentirebbe inoltre la creazione di stazioni di rifornimento per eventuali esplorazioni interplanetarie”, ha concluso Yeomans.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: