Pubblicato da: mida999 | luglio 2, 2011

Vita aliena su Europa

Clicca sulla foto per il video

Europa: una luna ghiacciata di Giove, potrebbe essere la speranza per la ricerca di vita aliena nel nostro sistema solare.Secondo le teorie comunemente accettate, al di sotto della crosta ghiacciata di Europa si troverebbe uno strato di acqua liquida mantenuta tale dal calore generato dalle “maree” causate dall’interazione gravitazionale con Giove. Se l’ipotesi venisse confermata, potrebbe trattarsi di una scoperta di enorme rilievo.Sinora non sono stati infatti individuati su nessun corpo del sistema solare (ad eccezione della Terra e in stati molecolari su Marte) grandi giacimenti d’acqua allo stato liquido. Un ulteriore motivo di interesse deriva dal fatto che, secondo prove indirette, l’oceano sotterraneo potrebbe essere composto da acqua salata ed avere una temperatura prossima allo zero centigrado; si tratterebbe quindi di condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo di forme di vita elementari simili a quelle individuate sulla Terra nei ghiacci antartici a oltre 4 chilometri di profondità.Gran parte delle nostre conoscenze relative ad Europa proviene dai dati e dalle immagini inviate a Terra dalle missioni Voyager e Galileo, l’ultima delle quali si è conclusa nel 2003. Già prima di allora, la comunità scientifica aveva manifestato l’esigenza di nuove missioni su Europa, allo scopo di determinare la composizione della superficie, confermare (o smentire) l’esistenza dell’oceano al di sotto di essa ed individuare segnali che potessero indicarvi la presenza di vita extraterrestre.Un orbiter dotato di sensori gravimetrici o dispositivi radar potrebbe rilevare l’esistenza dell’oceano, le immagini ad alta risoluzione ottenute permetterebbero di dedurre l’origine delle caratteristiche superficiali e gli eventuali spettroscopi di bordo potrebbero determinare la composizione di vaste regioni della superficie. Se ad esso fosse inoltre abbinato un piccolo lander potrebbe essere determinata la composizione chimica  della superficie e con opportune misure di onde sismiche, il livello di attività della luna e lo spessore del ghiaccio.Idee più ambiziose sono state proposte per un lander capace di trovare  le prove dell’esistenza della vita attraverso l’esplorazione diretta dell’ipotizzato oceano sotto il ghiaccio di Europa.Una delle proposte più all’avanguardia prevederebbe l’utilizzo di una sonda a propulsione nucleare in  grado di sciogliere la superficie ghiacciata  per raggiungere l’oceano sottostante.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: