Pubblicato da: mida999 | settembre 22, 2011

La Nasa progetta il futuro

La NASA sta proseguendo nello sviluppo del sistema di lancio nello spazio per l’esplorazione umana oltre l’orbita terrestre.Lo Space Launch System può offrire un mezzo sicuro, accessibile e sostenibile in grado di superare i limiti attuali e consentire nuove scoperte nell’ambito della ricerca scientifica.Lo Space Launch System (SLS) è progettato per trasportare il Multi-Purpose Vehicle Orion Crew oltre ad attrezzature tecnologiche per l’effettuazione di esperimenti funzionali alle future missioni.SLS servirà inoltre come punto d’appoggio per i servizi dei partners commerciali ed il trasporto internazionale verso la Stazione Spaziale Internazionale.Il razzo includerà inoltre innovazioni tecnologiche sviluppate nell’ambito del programma Space Shuttle e Constellation al fine di sfruttare l’hardware già testato e le attrezzature d’avanguardia  per ridurre notevolmente i costi di sviluppo.Verranno utilizzati idrogeno ed ossigeno liquido per alimentare il sistema di propulsione che includerà l’interfaccia RS-25D/E del programma Space Shuttle ed il motore J-2X per lo stadio superiore mentre i voli di sviluppo iniziali utilizzeranno booster a propellente solido.SLS avrà una capacità iniziale di sollevamento di 70 tonnellate metriche, incrementabile successivamente a 130.Il primo volo di sviluppo è previsto per il 2017.Questa architettura specifica è stata scelta soprattutto perché utilizza un approccio “elastico e modificabile”che consentirà alla NASA di affrontare costose attività di sviluppo nelle prime fasi del programma e di tutelare il budget a disposizione da dinamiche inflattive.La possibilità di utilizzare un veicolo di lancio modulare configurabile per le esigenze di missioni specifiche, utilizzando una serie di elementi comuni, offre un ampio spettro di scelta a disposizione della NASA .’Abbiamo compiuto significativi progressi nella realizzazione dell’obiettivo di esplorazione dello spazio profondo, ha affermato il vice amministratore della NASA Lori Garver.’Stiamo riducendo i costi che riguardano il sistema di lancio spaziale Orion e dei contratti stipulati attraverso l’adozione di nuove modalità economiche in grado di farci risparmiare centinaia di milioni di dollari l’anno’.’Con la sua capacità di sollevamento superiore SLS espanderà il nostro raggio d’azione nel sistema solare in funzione di future esplorazioni della Luna, gli asteroidi vicini alla Terra, Marte ed oltre.Acquisiremo maggiori informazioni sulla formazione del sistema solare, sull’origine della vita sulla Terra e le possibilità di sviluppo su altri pianeti.Ampliando i confini dell’ esplorazione umana saremo in grado di comprendere in modo più compiuto noi stessi, il nostro pianeta ed il posto che occupiamo nell’universo’, ha concluso Garver.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: